Sarde in Saor

Sarde in Saor

Porzioni

4

persone
Preparazione

40

minuti
Cottura

15+15

minuti

Le sarde in saor sono un piatto tipico della tradizione veneta; si tratta appunto di sarde fritte e condite con cipolle ed uvetta.
Non possono mai mancare nei bacari veneziani, in cui vengono servite come “cicchetto” (spuntino), accompagnate da un buon bicchiere di vino.
L’origine di questo piatto è molto antica, i pescatori, infatti, usavano stratificare sarde con cipolla, aceto ed olio in contenitori di terracotta, così da poterle conservare nel tempo.

Ingredienti

  • 20 sarde pulite

  • 2 cipolle bianche

  • 1 manciata di uvetta

  • q.b. farina

  • q.b. olio di semi

  • 30 ml aceto di vino bianco

  • 1 cucchiaio di zucchero

  • q.b. olio di oliva

  • q.b. sale

Procedimento

  • Tagliare le cipolle e metterle in ammollo in acqua fredda per 15 minuti; ammollare anche l’uvetta in acqua tiepida.
  • Impanare le sarde con la farina e friggerle in padella con l’olio di semi, condire con un pizzico di sale.
  • Appassire la cipolla con l’olio d’oliva in un’altra padella, aggiungere lo zucchero, dopo di che alzare la fiamma e sfumare con l’aceto; terminare così la cottura della stessa ed aggiungere l’uvetta.
  • Composizione
  • Disporre le sarde in un piatto da portata e cospargerle di cipolla ed uvetta.

Consigli

  • Prepararle pure il giorno prima, saranno così ancor più saporite.
  • Si possono aggiungere anche i pinoli assieme all’uvetta; viceversa si possono omettere in base al proprio gusto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.