Castagnole all'anice

Castagnole all’anice

Porzioni

8

persone
Preparazione

15

minuti
Cottura

5

minuti


Le castagnole sono delle delizie immancabili a Venezia, piccoline, friabili, croccanti fuori e morbide dentro, diffuse un po’ in tutta Italia, infatti ogni regione conserva la propria ricetta e la propria tradizione.
Sono preparate con ingredienti semplici, farina, zucchero, uova, burro ed aromatizzate a piacere con anice, in alternativa grappa o altri liquori; con l’impasto ottenuto vengono create delle palline, poi fritte in olio bollente e ricoperte di zucchero a velo.
Si mantengono tranquillamente per più giorni con tutto il loro sapore e fragranza.

Ingredienti

  • 2 uova

  • 70 g zucchero a velo

  • 70 g burro

  • 1 pizzico di sale

  • 1 cucchiaio di liquore all’anice

  • 270 g farina

  • 50 g frumina

  • 1/2 bustina di lievito per dolci

  • q.b. olio per friggere

Procedimento

  • Mescolare le uova con lo zucchero.
  • Aggiungere il burro ben ammorbidito.
  • Inserire anche il pizzico di sale e l’anice.
  • Versare la farina con la frumina ed il lievito, impastare bene il tutto ottenendo un composto omogeneo.
  • Composizione:
  • Creare dei filoncini di impasto e ricavarci a sua volta delle piccole palline lavorandole con i palmi delle mani.
  • Scaldare abbondante olio in una pentola alta e friggere le castagnole per 5 minuti circa.
  • A piacere, spolverare con zucchero a velo o semolato.

Consigli

  • Si possono aromatizzare a piacere con vino bianco, grappa, scorza grattugiata di agrumi o altri liquori.
  • Si conservano tranquillamente chiuse in un barattolo.

2 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.