Bussolai | Buranelli

Bussolai | Buranelli

Porzioni

8

persone
Preparazione

35

minuti
Cottura

15

minuti


I bussolai sono gli storici biscotti della tradizione veneziana, vengono chiamati anche  “buranelli” poiché tipici dell’isola di Burano.
Il loro nome deriva da “busa” che in dialetto veneto significa buco, data la loro forma di ciambella.

In seguito, i ristoratori buranensi hanno proposto questo dolce in una forma ad esse, rendendoli così  più comodi all’inzuppo nei vini dolci oppure  a colazione.

Preparati con tuorlo d’uovo, burro e farina, oltre ad essere largamente consumati dai pescatori lagunari di un tempo, grazie al loro alto valore nutritivo, erano particolarmente graditi anche alle suore del Convento di San Maggio che, nel 1500,  li utilizzavano, in alternativa , come profumatori di biancheria,  aggiungendo della vaniglia all’impasto.   

Ingredienti

  • 4 tuorli

  • 160 g zucchero

  • 130 g burro

  • 2 pizzichi di sale

  • buccia grattugiata di 1 limone bio

  • 1/2 bacca di vaniglia

  • 330 g farina

Procedimento

  • Sbattere i tuorli con lo zucchero, aggiungere il burro morbido, il sale, la buccia di limone e i semi del baccello di vaniglia.
  • Infine incorporare la farina, formare un panetto compatto e mettere in frigo con la pellicola (meglio prepararlo la sera prima oppure farlo riposare 3 ore).
  • Composizione:
  • Prendere circa 50 g di impasto, formare un cilindro lungo e attaccare le due estremità formando una ciambella, disporre sulla carta forno.
  • Procedere così fino al termine dell’impasto.
  • Infornare a 170° per 15 minuti circa.

Consigli

  • Alla ricetta classica si possono aggiungere gocce di cioccolato rendendola ancor più sfiziosa per i piccoli.
  • Chiusi in un barattolo ermetico si mantengono per giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.