Bussolà Vicentino

Bussolà Vicentino

Porzioni

8

persone
Preparazione

15

minuti
Cottura

35/40

minuti


Il bussolà vicentino, detto anche “bussolao” o “brasadelo” vicentino, è una ciambella composta da ingredienti semplici e poveri, ma ricchi di profumi e sapori.
Ricorda proprio i dolci delle nonne, è particolarmente adatto all’inzuppo e perfetto per la colazione e la merenda.

Questo dolce della tradizione veneta ha origini antiche, infatti, compare in un dipinto cinquecentesco del maestro Giovanni Antonio Fasolo  esposto nella Villa Palladiana di Caldogno.

Il bussola’ vicentino è un prodotto  de.co  (denominazione comunale)  poiché è stato annoverato tra i prodotti artigianali d’eccellenza.

Questa ciambella è ottima accompagnata da creme come lo zabaione e da un delicato vino dolce.

A chiusura,  una curiosa citazione contadina: “chi ga santoli ga bussolà”, cioè chi ha santi in paradiso o in terra può avere il bussolà.

Ingredienti

  • 120 g burro

  • 100 g zucchero

  • 1 pizzico di sale

  • 6 uova

  • 500 g farina

  • 1 bustina di lievito

  • 1 bicchierino di grappa

  • q.b. granella di zucchero

Procedimento

  • Lavorare con le fruste elettriche il burro morbido a temperatura ambiente con lo zucchero.
  • Aggiungere il sale e un uovo alla volta, poi incorporare la farina con il lievito ed infine la grappa.
  • Composizione:
  • Versare il composto in uno stampo a ciambella imburrato ed infarinato, infine decorare con granella di zucchero.
  • Infornare a 180° per 35/40 minuti, fare la prova dello stecchino per verificare la cottura.

Consigli

  • Alla ricetta classica si possono aggiungere gocce di cioccolato rendendola ancor più sfiziosa per i piccoli.
  • Chiusa in una campana di vetro si mantiene tranquillamente per giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.