Amarettoni di Sant'Antonio

Amarettoni di Sant’Antonio

Porzioni

8

persone
Preparazione

20

minuti
Cottura

15/20

minuti


Gli amarettoni di sant’Antonio sono dedicati appunto al santo patrono di Padova, uno dei più amati e venerati dalla cristianità. Le sue spoglie si trovano nella meravigliosa Basilica di Padova che è meta di tanti turisti ogni anno, perché uno dei maggiori capolavori d’arte al mondo, riconosciuto come santuario internazionale.

Questi deliziosi biscotti sono molto semplici da realizzare, il loro sapore di mandorle è delicato e sono ottimi sia come dessert che come merenda. 

Ingredienti

  • 2 albumi (circa 80 g)

  • 200 g mandorle pelate

  • 50 g mandorle sgusciate

  • 200 g zucchero

  • 50 g arancia candita

Procedimento

  • Ridurre le mandorle in farina con il mixer e mescolarle con lo zucchero semolato.
  • Montare gli albumi a neve ferma con un pizzico di sale, aggiungere il mix di frutta secca e zucchero aiutandosi con una spatola.
  • Infine incorporare anche i cubetti di arancia candita.
  • Composizione:
  • Con due cucchiaini formare delle palline ed adagiarle distanti in una teglia con carta forno.
  • Infornare a 180° per 15/20 minuti.
  • Lasciare raffreddare, poi con un coltello o una paletta sottile staccare con cura gli amaretti dalla carta forno.

Consigli

  • Conservare gli amarettoni in un barattolo ermetico.
  • Per le persone celiache sono perfetti, perché SENZA GLUTINE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.